FC Locarno – FC Perlen-Buchrain: anteprima partita

Due partite, sei punti, Otto reti fatte, una sola subita. È un bilancio lusinghiero quello che i nostri ragazzi hanno fatto registrare finora. E questo senza contare che né nel debutto stagionale contro l’Ascona, né nella trasferta di  Brunnen, mister Rémy Frigomosca ha potuto contare su tutte le sue truppe. Chi è sceso in campo ha però fatto vedere cose egregie e quindi lo staff tecnico avrà le sue belle gatte da pelare per decidere chi schierare oggi nella sfida contro il Perlen-Buchrain.

Prima di queste due vittorie però, è giunto un corroborante successo sul campo del Wyler, rognosa squadra di seconda lega regionale bernese. La precisione e la freddezza dimostrata dal dischetto del rigore è sembrata essere una specie di segno per un cambiamento di tendenza. È da lì che sembra che i giocatori abbiano tratto la linfa per infilare altre due vittorie in una settimana che avrebbe fatto piegare le ginocchia a rose di ben altri livelli. Tre successi in sei giorni non sono frutto del caso, vuol dire che la squadra c’è. Ed è proprio contro avversari come quelli di oggi che servirà dimostrare ancora una volta, come fatto finora, che non si affronta un torneo come quello di Seconda Interregionale con la alla leggera, perché questo sarebbe un errore imperdonabile. È vero, siamo stati abituati a ben altri palcoscenici, a ben altri avversari. Ma è con il rispetto che deve essere arma di tutti gli umili che affrontiamo i lucernesi, squadra tosta e che sa come si gioca in questa categoria. Non è un caso infatti, se i nostri avversari odierni hanno conquistato quattro punti in due partite.

E allora, mentre l’estate sembra non voler mollare la presa, salutiamo con sportività i nostri avversari, promettendo loro lealtà, ma anche un’opposizione ferma e sicura. E che vinca il migliore, sperando naturalmente, per quanto ci riguarda, che si tratti delle nostre mitiche Bianche Casacche. FORZA LOCARNO!

Vedi il foglio partita:

foglio-partita_FC-Perlen-Buchrain

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *