News

Gli aiutini ai graditi ospiti

Se quella è dentro, io sono Papa Francesco. Ecco. L’ho pensato sabato e lo ribadisco ora, a qualche giorno di distanza. Ci sta che il Vaduz (Liechtenstein) sia più forte delLocarno (Ticino, Svizzera). Ci sta che ci dia tre pappelle. Ci sta pure che sia in testa alla Challenge League. Non ci sta però che possa approfittare di aiutini del genere.

Okay sono forti. Okay sono più o meno graditi “ospiti” della nostra Federazione. Ma allora, visto che possono godere di tutto ciò, la proposta è che facciano la Coppa Svizzera, come fa il Monaco in Francia. Perché con la Coppa del Principato, che vincono in pompa magna ogni anno, spezzando le reni a Balzers, Schaan ed Eschen-Mauren, loro possono andare in Europa League e guadagnare dei bei soldini. È un po’ come se il Locarno (le dimensioni son quelle), per andare in Europa dovesse disfarsi, con tutto il rispetto s’intenda, di Mendrisio, Ascona e, cosa ne so, Monteceneri (per onorare il nostro buon Borlin). Quindi oltre al danno anche la beffa: giocano in Svizzera, ma vanno in Europa a rappresentare il Liechtenstein. Poi, non paghi, godono di decisioni dubbie (per non dire sbagliate) a loro favore.

Lungi da me pensare che è fatto apposta: ma magari un po’ più di attenzione non guasterebbe. Anche perché poi ad ogni piè sospinto si torna sulla solita tiritera, che non è simpatica. Non lo è per loro, che si giocano con il sudore le partite, e lo è ancora meno per le avversarie. Ecco, questo vi dovevo.

Detto ciò il trend bisogna girarlo in qualche modo, perché qui si continua ad andare a farfalle. Pochissime le soddisfazioni, ancora meno i punti. Sabato 23 dunque si va a Wohlen. Lì occorrerà dare una sterzata alla stagione:o ci si stacca da loro o inizieranno a morderci i polpacci. E tutto questo senza il Mariano lì in mezzo, che ha beccato il quarto giallo… Che Dio ce la mandi buona! o.r