News

Per una pausa più tranquilla

Il cammino del FC Locarno appare in tutta evidenza se si mettono a confronto alcuni dati del girone d’andata con quello di ritorno. Nell’andata la nostra squadra ha conquistato 10 punti, segnando 6 reti e subendone 10. Nella seconda parte di campionato è significativa l’evoluzione negativa della compagine locarnese e questi dati non necessitano di particolari commenti: fin qui sono 5 i punti incamerati, 7 le reti fatte e 19 quelle incassate. A una gara dal termine del girone di ritorno , e dopo la convincente vittoria di Wohlen ,è più che auspicabile un cambiamento di questo trend ben delineato e impietoso. Alla difficoltà realizzativa si accompagna da troppo tempo una difesa facilmente penetrabile. La speranza di noi tutti è che la gara di lunedì sera al Lido nella notturna dicembrina contro il Servette – ecco un’altra assurdità del calendario di Challenge League - possa dare ancora un po’ di ossigeno alla nostra classifica e permettere a dirigenti, allenatore e giocatori di trascorrere una pausa invernale senza troppi assilli. La vittoria infrasettimanale a Wohlen ha creato un discreto vantaggio sulle ultime due classificate. Per una volta il FC Locarno non concluderà all’ultimo posto questa fase del campionato e l’auspicio è che contro i ginevrini (imbattuti da 7 gare) possa scaturire un risultato utile, come fu l’esito dell’incontro d’andata a Ginevra. I tifosi che sfideranno le temperature invernali si augurano quindi di assistere a una gara avvincente dove i nostri possano onorare fino in fondo il loro impegno e trovare quel guizzo, possibilmente vincente, per arricchire la classifica. Non sarà facile poiché l’avversario è temibile, agguerrito e dispone di giocatori di qualità. Si sa, la speranza è l’ultima a morire e a volte può riservare delle piacevoli sorprese. Sarà così anche lunedì sera? Perché non provarci? Forza Locarno!