News

Il solito beffardo finale

Delémont – Locarno 1-1 (0-1) Reti: 30’ Pagano 0-1; 90’ Germann 1-1.

Locarno: Maggioni; Regazzi, Pagano, Loiero. Lopez; Simic, Maggetti (70’ Quadri), Sebastian Rodriguez, Muharemi (76’ Zivko); Becchio; Federico Rodriguez (60’ Stojanov).

Arbitro: Ian Schenk

Note: Stadio della Blancherie. Ammoniti: 38’ Ziegler; 57’ Loiero; 81’ Germann. Espulso: 83’ Budimir. Locarno senza Bilinovac, Perazzo, Zubcic, Simunac e Zotti (infortunati).

Ancora una volta beffato. Come già successo molte volte in questa stagione, il Locarno si è visto sfuggire di mano un successo che sembrava già essere stato conquistato. Questa volta a gioire è stato il fanalino di coda Delémont, che con una sconfitta sarebbe stato definitivamente condannato alla relegazione. E invece i giurassiani hanno segnato durante il serrate finale e con l’uomo in meno, visto che dall’83’ hanno dovuto giocare in 10 per l’espulsione di un loro giocatore.

Ma andiamo con ordine e iniziamo col raccontare il primo tempo, che ha visto il Locarno farsi preferire e andare a segno al 20’ con Guillermo Lopez, lesto nell’infilare sugli sviluppi di una punizione calciata come sempre con perizia dal solito Sebastian Rodriguez. Dopo avere condotto senza patemi il vantaggio alla pausa, i ticinesi hanno dovuto subire nel secondo tempo la reazione dei padroni di casa, che hanno messo in campo anche la forza della disperazione. Malgrado ciò i bianchi hanno tenuto e con la già raccontata superiorità numerica si credeva che potessero portare a casa l’intera posta in palio. Invece di gestire la situazione il Locarno ha invece arretrato il baricentro e i romandi ne hanno approfittato per gettare le basi di un insperato pareggio, giunto in mischia quando l’orologio della Blancherie stava già indicando il 90’.

Peccato davvero, perché un successo avrebbe significato tornare sopra la riga, superando l’Old Boys, che mantiene così un margine di un punto sulla truppa di Marco Ragini, appiedato ieri da un fastidioso mal di schiena e ancora ricoverato in ospedale. Sostituito ieri dal direttore sportivo Kazik Nicolò, il mister sammarinese tornerà a dirigere la truppa in settimana e seguirà quindi la squadra nella difficilissima trasferta di Neuchatel di sabato venturo.