News

Un pareggio che sa di beffa

Locarno-Thalwil 1-1 (0-0)

Reti: 62’ Bilinovac 1-0; 83’ Paden (rigore) 1-1.

Locarno: Maggioni;Regazzi, Perazzo, Pergl; Rodriguez (65’Schelotto), Zubcic, Bustamante (56’Manfreda), Ferrara; Marzolf, Zivko (80’Roguljic), Bilinovac.

Arbitro: Felipe Morais.

Note: Stadio Lido, 350 spettatori. Ammoniti: 36’ Marzolf; 85’ Avdyli; 87’ Schelotto. Espulso: 82’ Pergl.

Il Locarno ha parzialmente sprecato la possibilità di togliersi definitivamente dalla zona pericolosa della classifica. Nella partita del Lido contro il Thalwil, iniziata con più di mezz’ora di ritardo a causa delle code che hanno bloccato gli ospiti al portale nord della galleria del San Gottardo, i ticinesi non hanno saputo mantenere contro un avversario volonteroso ma poco più, l’esiguo vantaggio che si erano costruiti con Bilinovac, in rete poco dopo l’ora di gioco. Nel finale è purtroppo arrivata la segnatura del pareggio del Thalwil, originata da un rigore provocato da Pavel Pergl, per altro espulso sull’episodio. Il punto dell’1-1 l’ha messo a segno Paden, per un risultato che premia oltremisura gli ospiti, ma che allo stesso tempo suona da beffa per i ragazzi di Tirapelle. Oltre a perdere due importanti punti in classifica infatti, i bianchi dovranno affrontare il Baden all’Esp privati del loro migliore elemento.

Il bilancio di questa settimana, con tre impegni al Lido, almeno sotto il punto di vista della contabilità non è da considerarsi positivo per il Locarno, che contro tre avversarie alla sua portata ha intascato soli quattro punti, frutto di una vittoria contro il Kosova e del punto di sabato. Occorrerà ancora quindi alzare di uno scalino il livello delle prestazioni per trarsi definitivamente d’impaccio. A partire da sabato nella difficilissima trasferta in casa della corazzata Baden.