News

Il Thalwil al Lido

Esattamente a metà dell’andata arriva al Lido il Thalwil, il cui rendimento è stato parecchio sorprendente finora. È un campionato pazzo questo, nel quale tutti possono battere tutti e nel quale non ci si può permettere di prendere sottogamba nessuno. Men che meno se, come i giocatori zurighesi, veleggiano nei quartieri alti della classifica. I nostri, come vuole la logica vista la giovanissima età media della rosa, hanno alternato il meglio al peggio, con prestazioni incoraggianti seguite da partite meno entusiasmanti.

Quel che incoraggia è che i nostri il potenziale ce l’hanno e, a detta di molti, gran parte delle possibilità dei ragazzi è ancora sfruttata. Non si tratta di avere fretta o di essere impazienti mettendo pressione sulle spalle ancora fragili della nostra compagine. Bisogna però iniziare a fare punti, anche negli impegni che paiono essere più improbi, come quello contro i volponi del Thalwil, che non saranno dei fini palleggiatori, ma che dalla loro hanno tanta voglia e altrettanta carica agonistica.

Anche se le caratteristiche dei nostri sono altre, abbiamo capito che per fare un campionato tranquillo, bisogna dare qualcosa in più sotto il punto di vista della lotta. Non potendo, logicamente, rivaleggiare in astuzia e potenza, dobbiamo dare il nostro meglio per colmare il gap con freschezza e tecnica, elementi che di certo non mancano nel Locarno 2016-2017.

E allora, non dimenticando di salutare come si deve i nostri avversari, ma dopo avere stretto loro vigorosamente la mano, si tratterà di non farsi mettere i piedi in testa dapprima e poi di batterli con la vivacità della gioventù. È questa la ricetta che ci porterà a vivere un campionato tranquillo. FORZA LOCARNO!