News

Beffati a tempo scaduto

Locarno-Eschen/Mauren 0-1 (0-0)

Rete: 94’ Coppola.

Locarno: Maggioni (10’ Lucic); Rodriguez, Perazzo, Mihoubi (57’ Fasana), Da Conceicao; Zubcic, Manfreda, Mozzetti, Botto; Bilinovac, Zivko (85’Calic)

Arbitro: Andrin Borra

Note: 250 spettatori. Ammoniti: 35’ Botto; 62’ Sele; 68’ Mozzetti; 93’ Perazzo e Da Conceicao; 94’ Bilinovac. Al 95’ espulso Perazzo per doppio cartellino giallo

La partita di sabato al Lido, che ha chiuso una delle settimane più tribolate della storia del Locarno, è stata davvero sfortunata per i verbanesi. Non tanto perché la vittoria degli ospiti, superiori per tutti i 90’, non sia meritata, ma perché la rete della sconfitta è arrivata a tempo scaduto. Prima dell’episodio decisivo del 94’ i ragazzi di Tirapelle avevano infatti disputato una partita tutta cuore, punteggiata qua e là da qualche comprensibile imprecisione, dovuta alla formazione assolutamente sperimentale scesa in campo.

Fino alla rete della vittoria dell’Eschen Mauren, il Locarno è riuscito a salvare il salvabile, viste le circostanze, contando anche sull’imprecisione degli avversari che tra l’altro hanno anche colto due legni. Poi è arrivato il rigore, che il bravissimo Lucic è riuscito a respingere, ma che il bomber degli ospiti Coppola ha poi ribadito in rete. Comprensibile, al termine della partita, lo scoramento dello sfortunatissimo undici locarnese, che anche sabato ha visto la dea bendata voltargli le spalle al momento meno opportuno. Già, perché oltre ad avere perso un punto prezioso, i bianchi dovranno anche rinunciare molto probabilmente per qualche tempo a Maggioni, che durante un azione di gioco ha subito un infortunio al dito di una mano. Non sono chiare invece le condizioni di Mihoubi, uscito pure lui per infortunio ad inizio ripresa.

Per l’impegno di sabato prossimo contro il San Gallo alle 18.30 al Lido, gli uomini a disposizione di Gigi Tirapelle saranno davvero contati. Si annuncia un’altra settimana d’emergenza per questo povero Locarno.