Partite

FC Locarno - FC Breitenrain 0:2

Reti: 26’ Galli 0-1; 91’ Rodrigues 0-2.
Locarno: Buono; Flena; Loiero, Perazzo, Regazzi; Quadri (69’ Zubcic); Radosevic (84’ Zivko), Cetrangolo (61’ Bilinovac), S. Rodriguez, Maggetti; Becchio.
Breitenrain: Keller; Donato, Mumenthaler, Kehrli, Hurter (46’ Egli); Rebronja, Sheholli, Galli (86‘ Gloor), Henzi, Deon; Zenuni (64’ Rodrigues).
Arbitro: Vladimir Ovcharov.
Note: 360 spettatori. Ammoniti: 67’ Quadri; 69’ Galli; 70’ Sheholli, 89’ Egli.

Il miglior Locarno stagionale ha dovuto subire un’immeritata sconfitta ieri al Lido contro un Breitenrain tutt’altro che irresistibile. Schierati dall’inizio ad una sola punta e con un atteggiamento rinunciatario, i bernesi hanno volutamente concesso il pallino della manovra ai ticinesi, guidati per la prima volta da Winnie Kurz. Intraprendenti ma come al solito evanescenti nell’area avversaria, i verbanesi si sono bene destreggiati fino ai 16 metri, poi però non hanno trovato che raramente i varchi per andare a concludere contro una difesa composta per altro da molti ex giocatori di Lega Nazionale. La rete d’apertura del Breitenrain è arrivata a seguito di una distrazione collettiva dei bianchi, che hanno dapprima permesso a Rebronja di centrare con agio e poi a Galli di insaccare con un preciso colpo di testa, tutto questo con la difesa di casa a giocare alle belle statuine. Il resto del primo tempo e buona parte della ripresa si sono giocati nella metà campo bernese, ma, come detto, i ragazzi di Kurz non sono stati capaci di tradurre in moneta sonante la grossa mole di gioco messa in mostra. Solo nel finale, con gli avversari sfiancati e grazie alla forza della disperazione, il Locarno avrebbe potuto pareggiare, ma vuoi l’imprecisione, vuoi l’imperizia,gli hanno impedito di cogliere il punto che avrebbe di certo meritato. È stato invece l’undici ospite a colpire in contropiede nei recuperi con i ticinesi tutti protesi in avanti grazie a Rodrigues, abile a trafiggere Buono in uscita. Dopo questo decimo turno la situazione è addirittura peggiorata, se possibile, visto che il Brühl, prima squadra in salvo, ha ora sei punti di vantaggio sul Locarno. Mercoledì al Lido arriva lo Xamax e il Locarno visto oggi potrebbe dire la sua, a patto di trovare freddezza e verve nell’area avversaria.