Partite

FC Locarno - FC Zürich II 2:0

Reti: 32’ Zivko 1-0; 93’ Bilinovac
Locarno: Kurz; Flena, Loiero, Quadri, Regazzi; Simic, Maggetti, Zubcic (83’ Pignalberi), Bilinovac; S.Rodriguez; Zivko (74’ Eschmann).
Zurigo II: Fellmann; Gebistorf (54’ Kempter), Schmid, Alesevic, Kleiber; Graf, Salija, Sow, Gautreaux (71’ Ribeiro); Nsiala (65’ Grgic), Markaj.
Arbitro: Brunner.
Note: 410 spettatori (Falconi dixit). Locarno privo di Becchio e Perazzo (squalificati); Rocca, Cetrangolo, Bandir e Simunac (infortunati); Stojanov e Radosevic (non convocati). Ammoniti: 17’ Quadri, 68’ Zivko; 74’ Salija.

Forse il Locarno dovrebbe disputare il suo campionato solo contro compagini Under 21. Difatti anche ieri, contro i giovani dello Zurigo, i bianchi nonostante le pesanti assenze hanno offerto una buonissima prestazione. Da notare che già contro il Basilea II i bianchi ottennero tre punti qualche settimana fa. Attenti e coperti in difesa, gli uomini di Kurz hanno atteso per gran parte dell’incontro gli avversari, lasciando loro in mano il pallino del gioco. Molto dotati tecnicamente, ma ancora inesperti, i tigurini hanno spinto molto, rischiando di passare in vantaggio in un paio di occasioni, ma questa volta la parte della squadra cinica l’ha giocata la formazione verbanese. Alla sua prossima occasione infatti, al 32’, il Locarno è passato. Bella palla in verticale di Bilinovac per Zivko che s’invola solo verso la porta zurighese. La punta salta Fellmann, vanamente proteso in uscita e appoggia nella porta rimasta incustodita. Un goal venuto contro l’andamento del gioco, ma preziosissimo, perché smorza l’entusiasmo degli ospiti, che si spengono all’improvviso. Da quel momento e fino al fischio finale, i ticinesi controllano la partita e si fanno anche pericolosi in avanti, come al 68’, quando ancora Zivko si trova solo davanti a Fellmann che lo stende in area. Invece del sacrosanto rigore il direttore di gara intravede una simulazione dell’attaccante e lo sanziona con il relativo cartellino giallo. Una decisione che potrebbe anche pesare molto sul morale dei bianchi, che però non si lasciano influenzare a anzi moltiplicano gli sforzi per raddoppiare, contro un avversario sempre più innocuo. La rete della sicurezza arriva nel recupero. Bilinovac conquista una palla ai 20 metri e indirizza uno splendido tiro a palombella che va a infilarsi sotto l’incrocio destro della porta. 2-0 e partita decisa, per un Locarno in chiarissimo progresso e in evidente rimonta nei confronti degli avversari diretti. Il prossimo impegno per i bianchi sarà sul campo del forte Tuggen sabato prossimo alle 15.