Partite

FC Tuggen - FC Locarno 0:2

Reti: 13’ Sebastian Rodriguez 0-1; 85’ Bilinovac 0-2.
Tuggen: Gallo; Manca (67’ Krasniqi), Peters, Schlauri (43’ Weibel); Gugelmann, D’Acunto, Guentensperger (79’ D.Schiendorfer); C.Schiendorfer; Santana; Senn, Fassnacht.
Locarno: Kurz; Flena, Quadri, Loiero, Regazzi; Bilinovac (90’ Perazzo), Maggetti (79’ Zubcic), Simic; S.Rodriguez; Becchio, Zivko (60’ Pignalberi).
Note: 500 spettatori. Locarno privo di Simunac, Nimeley, Davide Rodriguez e Stojanov (tutti infortunati). Ammonizioni: 67’ Simic e 70’ Becchio.

Terza vittoria in cinque incontri per il Locarno di Kurz, che ha finalmente ottenuto anche i primi punti in trasferta del suo campionato. Impegnati sull’insidioso terreno del Tuggen, squadra infarcita di uomini dall’esperienza di Lega Nazionale, i ticinesi sono andati ad ottenere un successo che conferma che la rimonta iniziata qualche settimana or sono non era dovuta al caso. Anche in terra svittese i verbanesi hanno mostrato un’ottima personalità, andando in vantaggio poco prima del quarto d’ora con una punizione dai 20 metri di Sebastian Rodriguez, vero regista e sempre più padrone del settore nevralgico del gioco. Sorpresi dall’atteggiamento dei loro avversari, gli svizzero centrali ci hanno capito davvero poco e hanno balbettato calcio per lunghi tratti, anche per l’ottima disposizione dei bianchi, che hanno difeso senza patemi il vantaggio. Solo in un paio di circostanze i padroni di casa hanno messo il naso alla finestra, non riuscendo però ad impensierire troppo Kurz, che ha tutto sommato passato un pomeriggio tranquillo. Ed allora a pochi minuti dal termine dell’incontro, il sigillo è arrivato grazie a Mate Bilinovac, che ha finalizzato uno dei molti contropiedi inscenati dal Locarno nei minuti finali che avrebbero potuto dare al risultato ben altre dimensioni. Grazie a quest’affermazione i verbanesi mettono ulteriore pressione sui chi li precede. Finalmente, dopo tante partite perdute per un’inezia, il Locarno sta iniziando ad andare a punti. A questo cambiamento di rotta non è di certo estraneo l’inserimento in squadra di Rodriguez, un vero metronomo, e la ritrovata verve di Bilinovac, in rete per la seconda partita di fila. In attesa del recupero completo di pedine importanti come Maggetti o Eschmann, il Locarno si gode il suo ottimo momento, che adesso andrà confermato anche nelle due ultime sfide in programma prima della pausa invernale, contro Old Boys e Carouge.